RECENSIONE: D-Day. Storia dello sbarco in Normandia di Stephen E. Ambrose

Il D-Day, ovvero il 6 giugno 1944, diede inizio, con lo sbarco alleato in Normandia, all’offensiva che avrebbe posto fine all’oppressione nazista in Europa.

Stephen Ambrose ha ricostruito con straordinaria passione i preparativi e lo svolgersi dell’invasione, concentrandosi tanto sui grandi disegni strategici quanto sulle vicende degli umili soldati che spesso dovettero improvvisarsi eroi.

Basato su anni di ricerche e su oltre 1400 interviste con veterani americani, inglesi, canadesi, francesi e tedeschi, “D-Day” è la cronaca di una delle grandi battaglie della storia.

Disponibile presso la biblioteca del Centro Eirene.

OLTRE LA LINEA ROSSA: una mostra itinerante!

Che cosa c’è oltre la linea rossa?

Nel mese di maggio 2023, EIRENE Centro Studi per la Pace, in occasione del progetto LEGGERE LA PACE PER COSTRUIRE LA PACE, in parte finanziato dalla Fondazione della Comunità Bergamasca, ha realizzato, insieme al fotografo Giovanni Diffidenti, la mostra OLTRE LA LINEA ROSSA, accompagnata dai testi del giornalista Andrea Valesini.

La mostra è stata apprezzata a tal punto dai suoi visitatori, che abbiamo deciso di renderla itinerante!

Comuni, biblioteche e scuole potranno richiedere la mostra in prestito ed esporla nei propri spazi.

Come è strutturata la mostra?

La mostra è composta da dieci fotografie, scattate in cinque Paesi diversi (Siria, Sudan, Ucraina, Libia e Afghanistan), che mostrano le conseguenze senza filtri della guerra.

Le dimensioni delle foto sono le seguenti:

2 foto di 200×133 cm (orientamento orizzontale)

2 foto di 120x80cm (orientamento orizzontale)

2 foto 100x150cm (orientamento verticale)

4 foto di 150x100cm (orientamento orizzontale)

1 cartello con testo introduttivo a cura di Andrea Valesini di 70x100cm

Consigliamo di lasciare circa 50cm di spazio tra una foto e l’altra.

Il noleggio della mostra è completamente gratuito. L’installazione è a cura di EIRENE Centro Studi per la Pace e prevede un piccolo contributo simbolico.

Per maggiori informazioni non esitate a chiamare lo 035 254140 oppure scrivete una mail a biblioteca@centrostudieirene.it

RECENSIONE: Cesare e la conquista della Gallia di Nic Fields

Di tutte le  battaglie combattute da Cesare nelle sue campagne, Alesia è la più celebre. Questo scontro determinante è stato oggetto di un’insolita abbondanza di studi archeologici e di ricostruzioni, che il libro vuol presentare ai lettori interessati alla storia militare e all’antichità.

Nel 52 a.C. la conquista e la pacificazione della Gallia, per opera del condottiero romano, si mutò in una repentina e violenta rivolta delle tribù galliche, che trovarono un leader carismatico in un giovane nobile arverno di nome Vercingetorige. Dopo una serie di scontri a Vellaunodunum, Cenabum e Noviodunum, Vercingetorige optò per una strategia di scontri a bassa intensità e manovre difensive, così da tagliare i rifornimenti alle truppe romane e minacciarne i movimenti, rischiando di compromettere gravemente il dominio romano in Gallia. Quando il capo gallico scelse di impegnarsi nella difesa della città fortificata di Alesia, erano maturate le condizioni per la battaglia determinante della guerra.

Il libro, ricco di tavole a colori e di immagini, si presta bene come primo approccio allo studio della storia militare romana, nonché a una prima inquadratura di un personaggio storico e, in alcuni casi, controverso, come Giulio Cesare.

Disponibile presso la biblioteca del Centro Eirene.